Archivi per la categoria ‘Web Develop’

Rendere un blog (questo) accessibile agli smartphone? Magari un’altra volta…

martedì, 10 gennaio 2012

Qualche giorno fa ho letto sul blog del Tagliaerbe una delle solite riflessioni/previsioni di fine anno sulle novità che il nuovo anno porterà con se dedicato alle novità per il mondo mobile. L’articolo copre tematiche diverse riguardanti il mondo mobile (per chi volesse approfondire qui il post originale in inglese, con una interessante discussione nei commenti) ma quello che mi è balenato nella mente è stato di trovare un modo rapido ed efficace per offrire una versione mobile di questo blog,

In realtà io stesso ho già avuto modo di provare la navigazione di queste pagine da un dispositivo Android (il mio samsung galaxy), e ho verificato che non ci sono problemi di compatibilità, anche se la fruibilità di un sito disegnato per browser su un dispositivo mobile resta comunque limitata. (altro…)

Design Patterns in ASP.NET

mercoledì, 26 novembre 2008

Riporto un interessante articolo sull’utilizzo dei design pattern in ASP.NET. L’autore presenta alcuni dei pattern che ritiene più utili nello sviluppo di applicazioni in ASP.NET e quindi ne presenta degli esempi di utilizzo.

I diversi pattern sono raggruppati e presentati al lettore secondo questa tassonomia:

  • Presentation Logic
    • Model-View-Controller (MVC)
    • Model-View-Presenter (MVP)
    • Use Case Controller
  • Host or Behavioral
    • Command
    • Publish-Subscribe / Observer
    • Plug-in / Module / Intercepting Filter
  • Structural
    • Service Agent / Proxy / Broker
    • Provider / Adapter
  • Creational
    • Factory / Builder / Injection
    • Singleton
  • Persistence
  • Repository

Sono certo che potrete trovare anche voi queste due pagine interessanti. Buona lettura!

Link: ASP.NET Patterns every developer should know

Rispondere con 404 in ASP.NET

venerdì, 21 novembre 2008

In Tizio&Caio ci sono diversi tipi di risorse che vengono realizzate e pubblicate per gli utenti sul sito: molte di queste, per assicurarne la qualità, richiedono di essere validate da un altro membro dello staff diverso dal creatore.

Durante questa fase la risorsa è realmente esistente all’URL in cui si troverà, ma la sua visualizzazione è limitata al solo staff, per le ragioni che ho spiegato prima. Per evitare che qualche utente malizioso possa andare alla ricerca di queste risorse facciamo in modo che, se il visitatore manca delle necessarie autorizzazioni non visualizzi un generico errore di accesso, ma un bel 404.

Fortunatamente non c’è alcun bisogno di andare a smanettare con la sezione customErrors del web.config, è sufficiente generare una HttpException:

throw new HttpException(404, “Page not found”);

Il runtime di ASP.NET rileverà l’eccezione e si occuperà del redirect alla opportuna pagina per l’errore 404.

Captcha da ingegnere

venerdì, 31 ottobre 2008

Siamo arrivati all’evoluzione della specie… La prossima community che tiro su penso di usare anch’io una cosa del genere, così da non avere problemi con utenti idioti 😀

Monitorare l’uptime di un sito

martedì, 15 luglio 2008

La problematica di tenere sotto controllo lo stato del mio sito preferito mi è stata sempre molto a cuore, (specialmente perchè il mio sito preferito l’ho fatto io…)

Recentemente ho scoperto Host-Tracker, che permette di gestire siti web multipli, con un buon sistema di notifica e una gestione sufficientemnete semplice. Utile la funzione di notifica, che può inviare mail in caso di interruzione di servizio anche a più persone…

Host-Tracker, poi, fornisce anche un pannello di informazioni sufficientemente dettagliato, con una serie di informazioni storiche (vedi per esempio l’uptime di T&C)

Per le mie esigenze è sufficiente un account free, ma sono comunque presenti un certo numero di pacchetti a pagamento che offrono dei servizi davvero completi, nel caso ne abbiate bisogno

Link: Host Tracker

Migrare URL dinamici (T&C: Siamo alla resa dei conti!)

giovedì, 20 settembre 2007

Dopo quasi un anno di sviluppo, 153’983 righe di codice nei linguaggi più disparati, test di ogni genere, eccetera eccetera…. finalmente si vedrà se quello per cui ho lavorato funzionerà a dovere. I frutti di tanta fatica già si vedono, avendo imparato ad usare come si deve Asp.NET: dopotutto era quello l’obiettivo con cui mi accingevo a fare questa impresa.

I problemi principali della migrazione potranno essere dati da AWStats e dagli URL della vecchia versione, che rimangono ancora validi ed indicizzati in tutti i motori di ricerca: in particolare quest’ultima problematica è quella che potrebbe causare più ripercussioni… errori in questo senso potrebbero mandare a monte anni di indicizzazione dei motori (al solo pensiero mi vengono i brividi 😐 )

Ecco come credo di aver risolto il problema:

(altro…)

Gears

domenica, 3 giugno 2007

Questa estate, se mai avrò il tempo di farlo, approfondisco questo coso qua e mi dedico a fare un backend utilizzabile offline per T&C. Oramai ho deciso. Punto.

Mela

mercoledì, 30 maggio 2007

logovecchio.pngSto per consegnare un simpatico progetto di gruppo per un simpatico esame per l’universitià, il progetto si chiama Mela (codename “Gmailperòmeglio”), per una straordinaria coincidenza con le iniziali dei nomi di battesimo dei quattro componenti del gruppo.

Il sottoscritto ed altre tre persone hanno realizzato un webclient email con tecnologia ajax: il nome in codice del progetto oltretutto parla da se: GMail, però meglio!!!

Ora come ora son molto preso dallo scrivere l’ultima parte della documentazione, magari in un prossimo post spiego meglio di cosa si è trattato.

IIS7 Beta 3 – Disponibile con licenza Go-Live

sabato, 5 maggio 2007

Microsoft ha rilasciato la nuova versione Beta di IIS con licenza Go-Live: potete scaricarlo, installarlo e farci girare su la vostra applicazione in produzione (ora come ora microsoft.com gira su IIS7)

Qui i dettagli su come scaricarlo

Se avete voglia di provarlo senza installarlo qui trovate la lista di servizi di hosting che lo offrono gratuitamente (ovviamente si tratta sempre di account di prova)

Mai più ArrayList

mercoledì, 25 aprile 2007

Un’ottima cosa di Asp.NET sono le collection tipizzate: sostituendo l’utilizzo degli ArrayList con queste strutture dati possiamo raggiungere facilmente gli stessi risultati evitando tanti fastidiosi casting.

 

Per utilizzare queste collection templatizzate è necessiario importare il namespace System.Collections.Generic, che può essere importato automaticamente scrivendo quando segue nel web.config

 

<configuration xmlns=http://schemas.microsoft.com/.NetConfiguration/v2.0>

  <system.web>

    <pages>

      <namespaces>

        <add namespace=System.Collections.Generic />

      </namespaces>

    </pages>

  </system.web>

</configuration>

 

L’impaginazione non è delle migliori, causa questo sistema di publishing che devo ancora comprendere a pieno… il concetto però credo sia chiaro, no?