Archivio di novembre 2011

No more free bugs

lunedì, 28 novembre 2011

Chi si interessa di sicurezza informatica sa che in giro per il mondo ci sono molti appassionati/ricercatori di sicurezza che si occupano di studiare eventuali vulnerabilità presenti in prodotti commerciali o meno, con il solo obiettivo di rendere il software più sicuro ed il mondo dove viviamo un posto migliore.

Alcuni dei produttori fanno ancora affidamento alla communuty per quanto riguarda la segnaalzione dei bug di sicurezza presenti (anche quelli che potenzialmente possono essere tra i più rischiosi), demandando la sicurezza delle loro applicazioni alla buona volontà di chi ha tempo, voglia e conoscenza a sufficienza per ravanare nei meandri del loro prodotto (senza cattivi fini)…

Per questo da qualche tempo è sorto No More Free Bugs, un moimento d’opinione nell’ambito della information security volto a sensibilizzare e spingere i produttori di software a “pagare” i ricercatori di sicurezza per i bug trovati. (altro…)

Ecco tutti i “codici segreti” per il vostro Galaxy Gio

giovedì, 17 novembre 2011

Qualche mese fa ho comprato un nuovo telefono cellulare, un Galaxy Gio dotato di sistema operativo Android. Tra le altre cose che mi sono dilettato a fare con il nuovo gingillo mi sono preso la briga di provare alcuni “codici segreti” trovati in rete che permettono di abilitare e disabilitare una serie di funzionalità ed impostazioni nascoste nel cellulare, oltre a mostrare alcune informazioni interessanti sullo stato attuale dello smartphone.

Ho pensato quindi di rendere disponibili alcuni di questi codici in modo da permettere anche a voi di “godere” di queste funzionalità nascoste. (altro…)

Calo del tasso base e conti deposito: è il momento giusto!

sabato, 5 novembre 2011

Pecunia non oletÈ notizia di pochi giorni fa il calo dei tassi di interesse della BCE: il neo-governatore Draghi ha ben pensato di abbassare il costo del denaro di 25 punti base, portandolo al valore dell’1,25%.

Potrebbero quindi essere questi i giorni più adatti in cui provvedere ad aprire un vincolo in un conto deposito, beneficiando dei tassi definiti dalle banche prima della rimodulazione del tasso base prima che abbiano il tempo di rimodularli al ribasso. Nei giorni scorsi ho fatto una verifica sui tassi attualmente offerti dai principali conti deposito, di seguito vi riporto le informazioni.

  • Conto Arancio: i nuovi clienti del conto deposito possono beneficiare del 4.20% sui vincoli a 12 mesi; inoltre ING Direct mette a disposizione anche dei PCT a 9 mesi con un tasso del 4.00%.
    (Per chi non ha mai avuto esperienza con i conti deposito è possibile farsi un idea leggendo quello che ho scritto tempo fa su conto arancio)
  • CheBanca: Oltre ai depositi vincolati, con tassi fino al 4,00% per un vincolo a 12 mesi, la banca del gruppo Mediobanca offre dei PCT a 8 mesi con un tasso del 3,90%.
  • ContoConto: l’offerta attuale è del 2.00% per 6 mesi, davvero misera considerata agli altri (pollice verso… le vecchie proposte erano di un certo livello).

E voi avete altri conti deposito da proporre, magari con offerte più allettanti?

Indietro tutta!

martedì, 1 novembre 2011

Ogni volta che torno nella città in cui sono pasciuto sono costretto ad amareggiarmi rendendomi conto che mentre il resto del mondo va avanti qui si preferisce tenere l’andatura del gambero: anzichè fare progressi si procede a piccoli e continui balzi all’indietro… in questo ponte dei morti devo constatare che:

  • Se volessi prendere l’auto per muovermi in città devo necessariamente mettere mano al portafogli, perchè qualche genio ha avuto la geniale idea di disegnare strisce blu ovunque, anche palesemente contro le normative in materia (oltre che contro ogni buon senso), facendoci guadagnare anche un pò di ridicolo a livello nazionale, che non guasta mai.
  • Se volessi volare verso Milano dovrei affrettarmi perchè dal 7 novembre i voli su tutte le tratte in partenza dal Gino Lisa saranno soppressi (con le solite motivazioni pretestuose).
  • Se decidessi di prendere un treno verso Roma già ora avrei qualche difficoltà, considerando che qualche treno l’hanno già soppresso.

Fortunatamente i foggiani sanno prenderla con filosofia, realizzando fotomontaggi come questo per sdrammatizzare una situazione che dopotutto, considerando il quadro generale, risulta essere realmente drammatica. (altro…)